Bouledogue Francese e Bassotto, la strana coppia!

Oggi facciamo quattro chiacchiere con Rosa che ha la fortuna di vivere insieme a 10 bellissimi cani! Sì hai letto bene: 2 bouledogue francese, 6 bassotti e 2 volpini! Ecco la sua storia, una storia VIF che merita di essere raccontata e letta.

Le interviste VIF – Very Important Frenchie – hanno il magico poter di mettere in risalto le tante qualità del bouledogue francese e del profondo legame che lo lega al suo padrone. E viceversa! Tra i tratti distintivi del Bouledogue Francese sembra esserci l’innata capacità di andare d’accordo un po’ con tutte le razze canine, gatti ed umani 🙂



Perché hai scelto la razza Bouledogue Francese?

La scelta di questa razza è stata dettata da uno studio mirato sulle caratteristiche della razza canina del Bouledogue Francese, dalla spontaneità dal loro carattere sempre molto giocoso e affettuoso.
L’unicità, la vivacità del Bouledogue mi ha spinto a scegliere di prendere uno, poi è nata la passione, e come spesso succede per tutte vere passioni, ho deciso di prendere una seconda, quindi dopo aver preso Renèè è entrata a far parte della nostra grande famiglia Amelìè, e non escludo colpi di scena!
Lo sanno tutti che non c’è due senza tre.

Bouledogue Francese e Bassotto insieme!
Bouledogue Francese e Bassotto convivono insieme

Com’è composta la tua famiglia?

La nostra è una famiglia “Allargata”. La nostra prima passione è per il Bassotto che ha una personalità dominante e dinamica. Il Bassotto tende ad imporsi anche con cani molto più grandi di lui. Lo stesso carattere forte e deciso che denota poi, la mia personalità. Nel Bouledogue Francese ho subito notato un aspetto a tratti goffo, buffo e coccoloso che manca al Bassotto. Il carattere gioioso del Bouledogue ha chiuso e definito il quadro di famiglia, quadro che rappresenta il sogno di una vita, loro sono i miei compagni di vita!

Brigitte Bardot, icona della bellezza mondiale – alla quale mi sono ispirata per tanti motivi, non ultimo l’attività che svolge di beneficenza ed affiancamento a diverse fondazioni per la tutela degli animali – ha detto:
L’affetto degli animali è un affetto incomparabile. Gli animali sono portatori di tutte le qualità che mancano agli uomini, senza averne i difetti.
Per questo ho scelto di vivere in una villetta e di trascorrere il mio tempo libero con i miei 10 cani ed un gatto!
6 bassotti: Totò, Ñèivè, Zelda, Molly, Zoe e Pepito
2 boule: Reneè e Amelìè (forse una terza? Chissà! :-))
E i miei 2 volpini storici Toy e Bijoux.

I tuoi Bouledogue sono socievoli con tutti?
Cosa consiglieresti a chi si avvicina a questa razza?

Sì certo! I miei boule non sono solo socievoli con tutti…Li definirei proprio amorevoli con tutti, loro di natura sono super allegri. Un tornado di positività!

Bouledogue Francese e Bassotto.
Come ti sei organizzata?

La vita con più cani è MERAVIGLIOSA! Inizialmente abbiamo avuto delle difficoltà con la gestione: 10 cani in famiglia sono davvero tanti ed hanno delle precise esigenze. Io ed il mio compagno abbiamo lavori abbastanza impegnativi, nelle nostre assenze ci sostituisce la loro “madrina” come amiamo chiamarla, MariaLuisa. Lei ama loro e loro amano lei.

Come li stai educando?

Ogni cane, come ogni essere umano, ha il suo carattere, con pregi e difetti.
Per me l’educazione è fondamentale: educhiamo il cucciolo giorno dopo giorno, smussando tutti quei comportamenti che potrebbero minare gli equilibri della famiglia. Ad esempio: ai cuccioli viene insegnato che si fa pipì prima sulla traversa e poi fuori casa, durante le uscite giornaliere. Viene insegnata la cura ed il rispetto per la casa, considerato che ai bouledogue piace molto mordicchiare tutto quello che trovano a portata di denti!

Infine si cerca di scendere sul personale. Per esempio: Totò (il bassotto ndr) è molto timido, cerchiamo di portarlo fuori casa il più possibile a contatto con la persone. Oppure Zelda “la brontolona” (la bassotta ndr) va ripresa quando necessariamente vuol sentirsi “al centro del mondo”. Ed infine Toy (il volpino), sappiamo quando esce in giardino per le sue passeggiate, ma mai quando rientra! Allora si cerca di utilizzare il modo giusto, anche solo modulando la voce per far si che il cane risponda al padrone. Penso che l’educazione del cane sia diversa per ogni soggetto.

Cosa gli dai da mangiare?

Per quanto riguarda l’alimentazione noi abbiamo scelto le crocchette. In primis abbiamo selezionato un marchio, il Super Premium MONGE e successivamente abbiamo scelto per ogni cane il gusto adatto tenendo conto dei risultati oggettivi visibili sul manto, sulla cute e nella conformazione delle feci. Nello specifico alcuni soggetti con crocchette al pollo avevano piccoli problemi di forfora risolti subito sostituendo con crocchette Monge al salmone. Posso concludere affermando che ogni proprietario deve essere attento a quei piccoli gesti quotidiani come i bisogni e la pulizia del pelo perché è li che si evidenziano  eventuali intolleranze alimentari.

Bouledogue Francese e Bassotto, simbiosi perfetta!
Bouledogue Francese e Bassotto, simbiosi perfetta!

Cosa gli piace fare?

Come tutti i cani amano correre, giocare, accollarsi sulla sdraio al sole d’estate o accanto al fuoco d’inverno, amano avere il contatto umano, perché è così che sono stati allevati! Con le nostre costanti attenzioni! Credo che la loro priorità sia la nostra felicità.

Dicci perché per te sono speciali

Sono tante le storie di amicizia tra uomo ed animale che leggiamo ed ascoltiamo. A nessuna di queste storie facciamo fatica a credere, perché chiunque ha la fortuna di avere nella sua vita un amico a quattro zampe sa quanto possa essere meraviglioso questo rapporto e quanta gioia può portare! Un animale domestico non è solo un passatempo, o un “oggetto” da mostrare, con lui si instaura un rapporto profondo ed intimo di reciproca compagnia. I miei cani sono molto più di un amico, sono amici speciali che riempiono la vita e sono amicizie che durano anni. Sono durature perché quegli amici che ci siamo scelti sono i più fedeli, i più leali e i più affezionati; scorrono tranquille senza litigi e incomprensioni insanabili, amicizie in cui ci si capisce con uno sguardo senza necessariamente usare la parola… il nostro rapporto lo definirei “speciale” perché “sappiamo” capirci.

Cosa consiglieresti a chi si avvicina a questa razza?

A chi decide di approcciarsi al Bouledogue Francese consiglio di informarsi, di leggere molto, di accertarsi delle condizioni di salute del cucciolo, di scegliere un allevamento serio che non tralasci davvero nulla! Dalla genetica alla particolare condizione psico-emotiva che si presenta nel periodo dello svezzamento.
Di prediligere una buona alimentazione e passare quanto più tempo possibile – almeno inizialmente – con il proprio bolule.

Spazio libero! Dai un consiglio a chi decide di prendere un secondo Bouledogue.

Il consiglio che mi sento di poter dare a chi si accinge a prendere un secondo Bouledogue Francese è assolutamente di prenderlo! 🙂
Da amante del Bouledogue Francese credo di non poter proprio dare consiglio migliore, amano la buona compagnia, rincorrersi a vicenda, accollarsi vicini. Sinceramente credo che non sia poi così difficile gestire un secondo boule per chi si è già approcciato alla razza, o meglio, credo che il nuovo arrivato prenderebbe sicuramente esempio dal primo.

Altri argomenti che potrebbero interessarti



Segui le offerte per il Black Friday dedicate al tuo Bouledogue Francese

Snack naturali per il tuo Bouledogue Francese: ecco quali scegliere

I migliori prodotti consigliati per la salute e benessere del tuo bouledogue francese

Se vuoi metterti in contatto con noi o raccontarci la tua storia scrivi a info@findthefrenchie.com oppure unisciti alla nostra pagina Facebook.