Bambini e cani. In questi tempi la vita scorre sui social network e sul web. E si legge di tutto anche sul rapporto tra bambini e cani. Cosa è giusto fare e cosa non lo è? Abbiamo voluto fare chiarezza con l’aiuto di Giulia Valente, neo mamma, e allevatrice di Bouledogue dell’Allevamento Dei Bulli Invincibili con il suo socio Matteo Pirisi. È noto che la presenza di un animale domestico – nello specifico qui parliamo di Bouledogue Francese – aiuta i bambini a comprendere l’empatia e il senso di responsabilità. Il cane di casa può anche diventare un amico importante per stimolare il bambino a superare, per esempio, le difficoltà emotive che si presenteranno durante l’adolescenza. Tutto ciò dipende però da un corretto e sano sviluppo del rapporto tra bambini e cani, cosa per cui l’intervento degli adulti è fondamentale.

Bambini e Cani. Intervista a Giulia dell'Allevamento Dei Bulli Invincibili
Bambini e Cani. Intervista a Giulia dell’Allevamento Dei Bulli Invincibili

Come è cambiato il rapporto tra te ed il tuo Bouldogue ora che sei neo mamma?

Il rapporto non è cambiato ma si è evoluto. Siamo una famiglia più larga dove ognuno ha le proprie esigenze e vanno rispettate quelle di tutti. Quindi i miei cani non sono assolutamente trascurati rispetto a prima che diventassi mamma ma logicamente le abitudini di tutti noi si sono dovute adeguare a quelle di un bimbo. Ogni volta che una famiglia decide di inserire un cane nella sua vita deve riflettere proprio su questo, ovvero sulla possibilità che la vita cambi e che, da proprietari responsabili, dobbiamo essere sempre in grado di garantire benessere al nostro cane.

Come stai educando tuo figlio nei confronti del Bouledogue?

Io vedo i miei cani come degli amici speciali di mio figlio. Più che pensare a come i cani interagiscono con lui penso a come lui interagisce con loro. Cerco in tutti i modi di fargli capire il rispetto verso il prossimo chiunque esso sia. Ora che Flavio è ancora piccolino le due cose che gli ripeto più spesso sono che ai cani si fanno solo le carezze e che quando mangiano vanno lasciati in pace.

Bambino e Bouledogue

Il tuo Bouledogue si è mai spazientito? Se sì, in quale occasione?

Il bouledogue francese è un cane da compagnia ovvero un cane selezionato per vivere in famiglia. Sono sempre molto giocherelloni e docili ma ogni cane ha delle sue sfumature caratteriali. Ogni mio cane ha un modo leggermente diverso di approcciarsi a Flavio. Ad esempio ne ho uno che quando vede che Flavio ha qualche arnese in mano che sia pure un cucchiaio… Scappa! Ne ho un altro invece che rimane impassibile qualsiasi cosa faccia mio figlio dallo strillo al lancio di giochi. L’unica che si è spazientita una volta aveva le sue ragioni perché Flavio pretendeva di salirci a cavallo, e avrei perso la pazienza anche io. E qui che deve subentrare un genitore prima di tutto per evitare che nessuno si faccia male secondo per imparare al bimbo che i cani non sono dei giocattoli. Sinceramente sono più apprensiva per i cani che per mio figlio, lavoro più per evitare che mio figlio gli dia fastidio che viceversa, questo perché penso che non esistano cani cattivi ma cani che reagiscono a stimoli esterni, che se sono scorretti per forza di cose possono portare a comportamenti negativi. In questo trovo molto comodo l’utilizzo del kennel che rappresenta per i miei cani il posticino dove andare quando non vogliono essere disturbati.

Bambino e Bouledogue

Che consigli daresti a chi è in dolce attesa ed ha già un Bouledogue in famiglia?

Di prendere un altro Bouledogue!!! Scherzo, ma io credo fermamente che i cani siano un valore aggiunto e non un limite nella famiglia. Consiglio quello che consiglio a tutte le persone che si rivolgono al nostro allevamento per prendere un cucciolo, i cani devono essere equilibrati, socializzati e ben educati alla vita di casa. Un cane educato e socializzato non crea difficoltà in nessun contesto, figlio o non figlio. Certamente i bambini richiedono tempo ed energia ma di certo non saranno sottratti ai cani, si rinuncia o si rimandano le cose superflue e tutto viene molto naturalmente. Un altro consiglio è di mantenere il cane in salute ma questo voglio dare per scontato che il lettore tipo di questa rubrica già lo faccia ampiamente. La scienza ha ormai largamente confermato come un cane in casa possa portare ai nostri figli tanti vantaggi sia dal punto di vista psicologico che della salute. Inoltre i cani imparano ai nostri figli il concetto di responsabilità sul prossimo. Per me i bambini che crescono con un cane hanno una marcia in più.

Ricordi il primo incontro tra il tuo Bouledogue ed il tuo bimbo?

Giulia in dolce attesa
Giulia in dolce attesa

I miei cani mi leccavano il pancione, vale come primo incontro? Noi viviamo in simbiosi è stato tutto naturale. Quando ho partorito avevo anche una cucciolata a casa e mio marito faceva avanti e indietro tra cani e ospedale. È stato un periodo intenso ma farei tutto se tornassi indietro. Per noi i cani sono parte integrante della famiglia. Inizialmente sembravano una sorta di bodyguards tutti intorno al passeggino, ora che Flavio è più grande sono sempre insieme a giocare quando ci riuniamo a casa. E indovinate quale è stata la prima vera parola di mio figlio? Quella detta con intenzione e mirata ad un individuo in particolare…. BAU

Bambini e Cani. Raccontaci la quotidianità…

La quotidianità è simile a quella di tante famiglie, si corre si lavora e ci sono tanti impegni. Noi ci ritroviamo tutti insieme nel tardo pomeriggio e poi per cena. Questo è il momento in cui riusciamo a passare tutti in famiglia un po di tempo in relax cani inclusi. Il week end siamo più liberi e cerchiamo di fare cose che piacciono un po’ a tutti, chi ha un figlio o un cane sceglie attività che rispettino le loro esigenze, vale lo stesso concetto quando si hanno entrambi.

Papà con passeggino e Bouledogue
Papà con passeggino e Bouledogue

Che rapporto si è creato tra il bimbo ed il Bouledogue?

Un rapporto di gioco. Flavio è un bimbo che non passa il tempo vedendo la tv o con i giochi. Lui vuole interagire con i cani. E si diverte un sacco.

Socializzazione Bambini e cani? Cosa ne pensi?

Penso che sia da fare. Qualsiasi cane va socializzato correttamente anche se non vive in casa con dei bambini e a sua volta ogni bambino deve imparare a rispettare chiunque, cani compresi. Per il cane ciò si traduce nel farli entrare il più possibile in contatto con i bambini da quando sono cuccioli, in questo modo per loro non saranno un qualcosa di ignoto di cui avere paura o peggio da scambiare per una preda. Il bambino invece deve capire che il cane ha delle sue esigenze ed emozioni che vanno rispettate, quindi non si alzano le mani, non si strilla, non si disturbano mentre mangiano ne si tenta di togliergli cose dalla bocca e così via. Si lasciano in pace se vogliono riposare o se non si sentono bene. In ogni caso i bambini e i cani non devono mai essere lasciati soli perché anche uno spintone per gioco può diventare un incidente.

Bimbi e cani

Perché è importante che il bimbo non sviluppi la paura del cane?

Mah io da mamma vorrei che mio figlio non avesse paura di nulla. Piuttosto vorrei che fosse prudente. Non voglio che si spaventi se vede un cane per strada ma voglio che chieda al proprietario se può accarezzarlo prima di saltargli addosso. Mi fanno così tenerezza i bambini che scappano quando mi vedono con un cane al guinzaglio….. Ma perché?! Che poi quelli che hanno paura hanno l’atteggiamento peggiore che si può avere per infastidire un cane ovvero movimenti bruschi e strilli. A tal proposito mi sento di nominare un’iniziativa dell’ENCI che ho sempre ammirato che porta i cani nelle scuole, proprio per insegnare l’educazione cinofila ai bambini. L’associazione si chiama “di te mi fido” e sulla loro pagina Facebook nella dicitura missione compare questa frase “Insegna ad un bambino a prendersi cura di un cane ed avrai piantato il seme per una migliore umanità”.

Grazie mille a Giulia, Flavio e tutti i Bouledogue per questa bella intervista!

Find the Frenchie!
Scritto con il cuore

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!

Bambini e Bouledogue

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Intervista all’allevamento Dei Bulli Invincibili di Matteo Pirisi e Giulia Valente

Un Bouledogue è come un figlio. La storia di Gaetano e Cristiano

Recinto per cani da interno e trasportino. I nostri consigli.

Cucciolo di Bouledogue Francese. Cosa gli serve davvero? La nostra Guida


Scriviamo un articolo a settimana. Se vuoi riceverlo iscriviti subito alla nostra newsletter.
Se vuoi metterti in contatto scrivi a info@findthefrenchie.com
Raccontiamo la vita di Dante e Mia sui social Facebook Instagram e Youtube
Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!