Mostra Elliott Erwitt: 80 foto sui cani a Treviso. Lo scorso venerdì 21 settembre abbiamo partecipato alla vernice riservata ai giornalisti Elliot Erwitt: i cani sono come gli umani, solo con più capelli a Casa dei Carraresi di Treviso. 

Mostra Elliott Erwitt: 80 foto sui cani a Treviso
Mostra Elliott Erwitt: 80 foto sui cani a Treviso

La mostra, a cura di Marco Minuz, è organizzata da Suazes in collaborazione con la Fondazione Cassamarca di Treviso e Magnum Photos. Non potevano lasciarci sfuggire un simile evento nella nostra città considerata la nostra passione per la razza del Bouledogue Francese e per la Fotografia (vedi i nostri contributi fotografici alle esposizioni cinofile).

In questo articolo ti raccontiamo le nostre impressioni sulla Mostra Fotografica di Elliott Erwitt a Casa dei Carraresi (Treviso) visitabile fino al 3 febbraio 2019.



Vernice Mostra Elliott Erwitt

La vernice Elliott è stata molto interessante e coinvolgente. Abbiamo avuto l’opportunità di vedere gli scatti fotografici di Elliott Erwitt – maestro indiscusso della fotografia contemporanea – argomentati da due ‘guide d’eccezione’: Andrea Holzherr – Global Exhibitions Manager di Magnum Photos, Marco Minuz, il curatore della mostra, l’Avv. On. Dino De Poli, Presidente della Fondazione Cassamarca. Tutti hanno rimarcato l’originalità del tema della mostra fotografica di Erwitt e di come il fotografo abbia raccontato il rapporto uomo-cane scegliendo letteralmente il punto di vista del cane.

Mostra Elliott Erwitt: 80 foto sui cani a Treviso. Vernice
Da sinistra: Marco Minuz, il curatore della mostra, Andrea Holzherr – Global Exhibitions Manager di Magnum Photos, Avv. On. Dino De Poli, Presidente della Fondazione Cassamarca Treviso.

Mostra Elliott Erwitt: il punto di vista del cane

L’esposizione raccoglie una straordinaria selezione di fotografie in un percorso temporale che inizia dagli anni cinquanta e che termina ai giorni nostri. Il cane è il protagonista indiscusso di ottanta fotografie, corredate da interviste video a Elliott Erwitt, riviste d’epoca e libri fotografici. Il fotografo pone il suo obiettivo ad altezza di cane, lasciando ai suoi padroni, il solo spazio di un piede o dei polpacci. Erwittt, durante i suoi viaggi, ha spesso colto l’occasione di scattare foto con i cani per diletto e non per lavoro. Il mix di sensibilità, tecnica e velocità nel cogliere l’atteggiamento naturale ed irriverente dei cani, in netto contrasto con la messa in posa dei loro padroni.

Scatti naturali, spontanei, emozionanti

Molte immagini della Mostra Elliott Erwitt sono buffe e ritraggono cani che saltano o si mostrano sorpresi. Pose che sono ottenute, a volte, dal fotografo con un metodo preciso, ovvero suonando, poco prima di fotografare, una trombetta che spaventava i cani. Oppure, ricorrendo ad un unico forte latrato, emesso dallo stesso Erwitt, che scatena la reazione dei cani che, all’improvviso, saltano, abbaiano, ringhiano, consentendogli di coglierli nella loro naturalezza. Escono così immagini di forte spontaneità, che fissano l’espressione animata degli animali.

Cosa ci ha colpito della Mostra Elliott Erwitt?

Tre cose.

  1. Guardando le fotografie di Elliott Erwitt resta intatto lo stupore di chi, come noi, riconosce subito che l’emozione che provava il cane è la stessa che provano oggi i nostri cani. Emozioni come la sorpresa, la gioia, l’affetto, la tristezza, la solitudine o al contrario la fierezza di sentirsi parte di una famiglia e di un determinato ambiente. Abbiamo trovato stupefacente la velocità con cui Erwitt ha saputo catture l’emozione provata dal cane in quel preciso momento.
  2. Grazie all’aiuto di esperti cinofili, si è risaliti alla razza di appartenenza del cane ritratto in foto dal fotografo. É così possibile per il visitatore sapere qualcosa in più sulla razza del cane ritratto. Bella idea non trovi?
  3. I cani possono accedere agli spazi espositivi muniti di guinzaglio e, per i più esuberanti, è doveroso avere con sé anche la museruola.
Emozioni canine e umane
Emozioni canine e umane senza tempo

Collaborazioni Cinofile

Nel corso della Mostra Elliott Erwitt saranno in programma anche eventi collaterali dedicati al rapporto uomo – cane. A tal proposito sono state coinvolte le principali realtà territoriali come il Gruppo Cinofilo Trevigiano, Il Circolo Cinofilo di Pordenone e l’ENPA di Treviso (Ente Nazionale Protezione Animali – Treviso).  Il coinvolgimento di queste tre realtà cinofile è un modo per rendere viva la mostra, per attivare una riflessione nel visitatore ed un dialogo con la città di Treviso. Verranno infatti organizzati una serie di incontri e lezioni pratiche che consentiranno di sviluppare una maggior consapevolezza nei proprietari (o futuri proprietari) di cani. Inoltre, questi incontri saranno spunto di riflessione sulla nostra società e sui suoi cambiamenti che vedono sempre più coinvolti gli animali domestici. La mostra dunque ha, secondo noi, una doppia lettura introspettiva: le foto di Erwitt hanno colto qualcosa di più profondo, qualcosa che ha a che fare con il bisogno atavico di circondarsi della presenza dell’amatissimo cane, non a caso, lo si definisce il migliore amico dell’uomo.

 

E il Bouledogue Francese?

Purtroppo ritratti di Bouledogue Francese non ce ne sono, probabilmente la razza non aveva la diffusione odierna, ma in compenso ci sono, tra gli altri cani da compagnia, due simpatici molossi come il Carlino e il Bulldog Inglese.

Bulldog Inglese foto di Elliott Erwitt
Bulldog Inglese foto di Elliott Erwitt

Orari

Dal martedì al venerdì:  9.00 – 18.00
Sabato, domenica e festivi:  10.00 – 20.00
Lunedì aperto solo con prenotazione gruppi
24 e 31 dicembre:  9.00 – 18.00
Natale:  CHIUSO
1 gennaio:  14.00 – 20.00(La biglietteria chiude 45 min. prima)

Costi

BIGLIETTERIA

Intero:  € 10,00
Ridotto:  € 8,00 (studenti, enti convenzionati, gruppi min. 10 persone)
Ridotto speciale:  € 7,00 (dai 6 ai 18 anni, Soci Coop)
Famiglia:  € 7,00 cad. (min. 2 adulti e 1 minorenne)
Gratuito:  under 6, giornalisti e guide turistiche con tesserino, disabili non autosufficienti con accompagnatore
Open:  € 12,00

SCUOLE

Opzione A:  € 8,00 (con visita guidata e 2 gratuità per insegnanti)
Opzione B:  € 10,00 (con visita guidata, laboratorio e 2 gratuità per insegnanti)

VISITE GUIDATE GRUPPI

(60 min. tariffa biglietto esclusa, prenotazione obbligatoria)
Con guida interna:  € 80,00 (max. 25 persone)
Con guida esterna:  € 30,00 (noleggio microfonaggio)

AUDIO GUIDA

Audio guida:  € 3,00

Find the Frenchie!
Scritto perché provato!

Altri argomenti che potrebbero interessarti




Giochi della Solidarietà – Olimpiadi e Solidarietà dei Bulldog e Bouledogue!

Cucciolo di Bulldog Francese, cosa serve davvero? La nostra Guida!

In Area Cani con il Bulldog Francese: come comportarsi? Leggi ora!

Caratteristiche del Bouledogue Francese. Scopri ora!

Se vuoi metterti in contatto con noi o raccontarci la tua storia scrivi a info@findthefrenchie.com oppure unisciti alla nostra pagina Facebook.

Find The Frenchie!