Cucciolo di Bulldog Francese, di cosa ha davvero bisogno? In questo articolo trovi elencato solo l’indispensabile, ciò che serve davvero per accogliere al meglio il tuo cucciolo di Bulldog Francese. All’inizio abbiamo fatto degli errori, ci è scappata la mano con acquisti sbagliati, presi dalla gioia e l’euforia dell’arrivo di Dante e Mia. Per questo, e per rispondere ai tanti di voi che ci chiedono lumi, abbiamo creato questa guida per l’arrivo del cucciolo.

In cima alla lista però ci sono tre cose che non si possono comprare. Devi averle tu, dentro di te e donare al tuo nuovo compagno di vita. Sono Amore, Pazienza e Consapevolezza. Ricordale sempre soprattutto quando capiteranno degli imprevisti e quando il tuo cucciolo non capirà subito i tuoi ordini. Buona lettura!

Cucciolo di Bulldog Francese: cibo, ciotole e snack

    • Procurati le stesse crocchette per cucciolo che ha utilizzato l’allevatore. In tenera età è fortemente sconsigliato cambiare repentinamente la tipologia di cibo.
    • Procurati anche degli snack per gli esercizi di educazione (noi usiamo le abituali crocchette) come premio per il rinforzo positivo (ad esempio quando farà i bisognini sulla traversina igienica).
    • Ti consigliamo di acquistare una volta e per sempre un supporto con 2 ciotole in acciaio regolabile in altezza. Così il tuo Bulldog Francese potrà mangiare e bere comodamente. Regolando l’altezza delle ciotole faciliterai i suoi pasti. Il tuo bullo manterrà una postura ‘ben piantata a terra’ senza doversi piegare troppo. Inoltre l’impostazione della ciotola all’altezza ottimale fa sì che il cane sbavi e si sbrodoli meno, riduci il rischio che qualcosa gli vada di traverso. Il Bulldog Francese è noto anche per mangiare voracemente. Le ciotole rialzate per cani in acciaio inossidabile sono igieniche, facili da lavare, anti-rovescio e indistruttibili. Eccole qui:

Cosa serve davvero al Cucciolo Bulldog Francese? Supporto per ciotole acciaio
Supporto per doppia ciotola: cibo e acqua sempre fresca. Il supporto è molto resistente, le ciotole sono in acciaio. Si compra una volta e dura per sempre.

Cucciolo di Bulldog Francese: cura ed igiene

Il cucciolo, essendo tale, ha la necessità di fare i bisognini ogni 3 / 4 ore. Per conciliare lavoro, bisognini del cucciolo e l’igiene in casa, per le prime settimane ti consigliamo delle traversine igieniche per cani per poi passare a dei tappetini igienici lavabili super resistenti. Qui sotto le varianti in base all’utilizzo e alle dimensioni:

  • Il tappetino igienico lavabile è una  soluzione è ecologica ed economica. Non compri più traversine per cani usa e getta, non riempi più il bidone del secco. Al massimo ti suggeriamo di comprare due tappetini lavabili per avere sempre il ricambio! In caso di emergenza e, fino ai 4 mesi, puoi utilizzare anche i classici fogli di giornale ma poi dovrai abbandonarli. I fogli di giornale, così come le traversine igieniche usa e getta verranno morsicate, rosicchiate, fatte a brandelli con la possibilità di essere anche ingoiate. Gli educatori cinofili sconsigliano qualsiasi tipo di traversina ma a noi, lavoratori fuori casa, hanno facilitato la vita semplificando le operazioni di pulizia. Poi, con tanta pazienza e rinforzi positivi nel tempo, i nostri bulli hanno imparato perfettamente a tenersi la pipì durante tutta la notte, in nostra assenza ed a farla sempre sull’erba.
  • Ricordati di avere sempre a portare di mano dei sacchetti igienici per la raccolta pupù. Noi abbiamo scelto i Pogi resistenti e biodegradabili di cui hai abbiamo scritto la recensione. Scegli quello che fa per te. Noi avendo due Bouledogue abbiamo preso la confezione da 50 🙂

  • Acquista dei prodotti per la pulizia della casa privi di ammoniaca (l’ammoniaca scatena la pipì del cucciolo). I neutralizzatori di odori non ci sono stati utili. Ad esempio

  • Procurati un disinfettante specifico per animali domestici per uso topico con clorexidina di gluconato al 4%. È da usare con attenzione, ad esempio per leggere lesioni interdigitali alle zampe (ne basta uno spruzzo, una volta al giorno, in caso di effettiva necessità). Da non usare ovviamente su mucose e occhi. In alternative le salviettine da passare sulle zampe (no occhi, bocca, naso, orecchi, parti intime). Se hai dubbi, noti che il bullo si lecca o mordicchia sistematicamente le zampe  rivolgiti al tuo veterinario di fiducia per una terapia adatta.