Allevamento De Valoisse di Gianni Fior e Rita Toth

Abbiamo finalmente il piacere di farti conoscere l’Allevamento De Valoisse di Gianni Fior e Rita Toth. Per noi Gianni e Rita sono un grande punto di riferimento. Fin dalla prima telefonata esplorativa si sono dimostrati disponibili nel darci tutte le informazioni necessarie per fare una scelta consapevole. E, cosa che ci ha meravigliato, loro stessi al telefono ci hanno fatto delle domande precise sul nostro stile di vita mettendo alla prova la nostra volontà di prendere proprio un Bouledogue Francese. Diciamo che prima ci siamo osservati, abbiamo preso le misure e poi ci siamo scelti a vicenda!
Ci è piaciuta la telefonata e l’approccio chiaro e schietto. In seguito siamo andati a trovarli, abbiamo visitato l’allevamento (bulletti ovunque, fuori e dentro casa che fanno le feste, ronfano, giocano), poi, dopo aver valutato i pro e conto, abbiamo deciso di metterci in lista d’attesa. Dopo 6 mesi la lieta notizia! Abbiamo visto Dante e Mia piccini piccini, e poi ancora a due mesi fino a tre quando è stato il momento di portarli a casa. Gianni e Rita ci sono sempre per un consiglio ed un confronto. Buona lettura!


Nome Allevamento: Allevamento De Valoisse di Gianni Fior e Rita Toth
Anno di fondazione dell’allevamento: 2001
Indirizzo e contatti utili:
Allevamento De Valoisse di Gianni Fior e Rita Toth
Riese Pio X, Treviso
Sito web www.bulldogfrancese.it
Cellulare 333 152 6206

Allevamento De Valoisse Denise
Denise De Valoisse Campionessa di bellezza San Marino, Ungheria e Romania Parenti: Int Ch FILIBERT DE LA VALLEE DE L’IROISE e CH Josephine De Valoisse

Com’è nato l’Allevamento De Valoisse?

Abbiamo iniziato nel 2001 con Shaba una femmina di Bouledogue Francese caille dell’allevamento Du Champagne ricevuta in regalo da un amico. Il primo incontro con Shaba non andò bene, la cucciola era molto diffidente. Poi, incominciai ad aprirmi (Rita ndr), a fare con lei delle passeggiate senza guinzaglio, conquistando pian piano la sua fiducia.

Allevamento De Valoisse di Gianni Fior e Rita Toth
Rita Toth con Rado Seeley De Valoisse (Fratello di Shelly-Ann). IDS Verona 17/12/17 – CAC, CACIB, BOB

Come mai proprio il Bouledogue Francese? Cosa vi ha colpito di questa razza?

Sono dei cani molto intelligenti e ti fanno capire cosa sentono. Sono empatici: se sei triste anche loro lo sono, e per questa loro capacità di avvertire il tuo stato d’animo sono anche in grado di tirarti sù il morale! Ti stanno vicino, ti leccano, sono in simbiosi con te. Il Bouledogue Francese desidera essere un compagno vero nella tua vita, vuole starti accanto sia nei bei momenti che in quelli brutti. Il Bouledogue francese è veramente innamorato del suo padrone e della sua famiglia. Ed infatti, come tutti gli innamorati se non sei con lui ne soffre!

Chi non conosce le caratteristiche della razza a priori, potrebbe considerare il Bouledogue Francese come un cane serio, di media taglia, imponente essendo un molossoide, ma quando si impara a conoscerlo è evidente che questo aspetto è in netto contrasto con il suo carattere. E poi, diciamocelo, quando vuole sa essere un vero e proprio pagliaccio!

Allevamento De Valoisse Rita
Rita con Shelly-Ann Fraser Price – Mamma Josephin De Valoisse, Papà Cyrano Dei Reali Di Spagna.

Puoi spiegare al nostro lettore cosa sono e a cosa servono le Esposizioni Cinofile? Perché sono importanti?

Le Esposizioni Cinofile servono per verificare il proprio lavoro ma anche per avere un confronto con gli altri allevatori. Ci si confronta sul training, sul corretto mantenimento del cane ed a che punto è arrivato lo standard della razza. Chiaramente è anche un momento di pubblicità per l’allevamento! L’Expo non è adatta a tutti gli esemplari: non è sufficiente avere un bel Bouledogue Francese, il cane deve anche avere il carattere adatto, essere a proprio agio nel ring, avere l’XFactor insomma! All’interno del ring bisogna far eseguire al cane una sorta di coreografia, quindi bisogna impararla al meglio, ed è un lavoro impegnativo. Ad esempio, bisogna far percepire al giudice l’andatura fluida e sicura del cane oppure essere in grado di farlo stare sul tavolo in posizione anche per 5/7 minuti, tutto questo comporta una preparazione costante, iniziata fin da cucciolo. Ci sono Bouledogue Francese che sono predisposti alle Esposizioni, allo show, altri invece non hanno questa verve e si avverte subito che il cane soffre della situazione. Allora è meglio non continuare. Importante nelle esposizioni è accettare anche la sconfitta, dimostrare rispetto per le decisioni, essere critici con il proprio lavoro.

Allevamento De Valoisse Rita ed Aurora
Rita ed Aurora De Valoisse. INTERNAZIONALE DOG SHOW MILANO, 10/01/2016,SPECIAL PREMIER CLASSE GIOVANE ECC 1

Avete ottenuto risultati splendidi alle Esposizioni…

Abbiamo partecipato a moltissimi campionati ma non sempre abbiamo vinto! 🙂 Abbiamo raggiunto livelli importanti cercando di non dare priorità a specifiche linee di sangue senza prima verificare gli esemplari. Una buona linea di sangue non basta, ci vuole anche l’occhio attento ed esperto dell’allevatore. E poi, è importante farsi supportare da un gruppo di veterinari che sappiano consigliarci al meglio. Ad esempio, è fondamentale far fare al cane una serie di esami all’anca, alla trachea, alla patella. Possono esserci dei problemi di salute che spesso non si vedono a occhio nudo e che possiamo constatare solo grazie al veterinario. L’aspetto estetico non è assolutamente sufficiente per fare una buona selezione! Tutti i nostri cani, ogni anno fanno anche l’esame di cardio doppler perché è importante anche verificare che il cuore sia sempre a posto!

Allevamento De Valoisse Rita Toth e Romeo
Rita e Romeo De Valoisse, Junior Campione Italiano

Cosa pensate dell’informazione che circola sul Bouledogue Francese? Ci riferiamo al proliferare dei così detti “cagnari” che propongono soggetti non in standard o simil Bouledogue Francese senza pedigree.

Il nostro compito è seguire la selezione del Bouledogue Francese, bisogna conoscere a fondo la razza. Ad esempio la respirazione o la displasia del ginocchio e solo con una selezione attenta si possono migliorare questi problemi. Se le persone acquistano cani non selezionati, si rovina la razza, non la si migliora!

Avere un Bouledogue Francese con il pedigree è sinonimo di garanzia sulla salute?

Il pedigree non è una garanzia sulla salute, è un attestato che racconta la genealogia ed attesta che sì, l’esemplare è un Bouledogue Francese. Ma molto dipende da quale allevamento si è scelto di acquistare. Il nostro allevamento conta circa 16 soggetti registrati come riproduttori selezionati (certificati che si ottengono sottoponendo il soggetto a esami specifici che ne attestino la salute: deposito del DNA, Assenza di malattie oculari, Displasia della rotula: 0/0 o 1° unilaterale, qualifica di “Eccellente” in Mostra Speciale o Raduno di Razza ndr).

Che consigli dareste a chi si avvicina a questa razza?

Il Bouledogue Francese è una razza molto impegnativa, va affrontata con la dovuta consapevolezza. Ma il Bouledogue Francese saprà ricompensarti di tutti i sacrifici! Particolare attenzione all’alimentazione ed ai colpi di calore in estate.
Se ci chiederai un appuntamento ti spiegheremo i pro ed i contro della razza. E ti raccomandiamo! Non comprare il primo cane da un negozio solo perché lo vedi triste. Si lavora insieme all’allevatore per la sua crescita, un cane non è un prodotto che puoi sostituire.

Allevamento De Valoisse Dante e Mia
Dante e Mia provengono dall’Allevamento De Valoisse

In questo spazio potete dire quello che desiderate al nostro lettore…

Il Bouledogue Francese è una razza meravigliosa ma non è per tutti. Valuta questa razza in base allo stile di vita della tua famiglia. Se lavori sempre e nessuno in famiglia ha tempo, il Bouledogue Francese non va bene per te. Il Bouledogue farà parte della famiglia, ci saranno regole che dovrete rispettare così come godere di qualche privilegio. Come si fa in qualsiasi famiglia!

Un grazie a Rita Toth e Gianni Fior per la lunga chiacchierata! Siamo certi che questa intervista ti è utile per apprezzare il Bouledogue Francese ed il gran lavoro che c’è dietro l’Allevamento De Valoisse. Evita allevatori improvvisati o commercianti, è nel tuo interesse e in quello della razza Bouledogue Francese!

Find the Frenchie!

Scritto perché provato

Altri argomenti che potrebbero interessarti



La Storia del Campione Antoine De Valoisse. Leggi subito!

La Storia di Paco De Valoisse. Leggi Ora!

Bouledogue Francese Blu: Commerciante ed Allevatore a confronto!

Bouledogue Francese maschio o femmina? Il confronto!

Se vuoi metterti in contatto con noi o raccontarci la tua storia scrivi a info@findthefrenchie.com oppure unisciti alla nostra pagina Facebook.