I benefici della dieta casalinga per cani sono molteplici. Per nostra esperienza riguardano soprattutto: il pelo, la digestione ed il rafforzamento delle difese immunitarie. Nel marzo 2021, in seguito alla scoperta dell’ipotiroidismo, abbiamo cambiato l’alimentazione dei nostri Bouledogue Francese. Abbiamo evitato il fai da te e ci siamo affidati ad un veterinario nutrizionista con approccio olistico. Entrambi i cani dovevano essere riportati ad un riequilibrio metabolico ottimale.

Di seguito un primo bilancio, dopo più di sei mesi dal cambio di alimentazione dalle crocchette alla dieta casalinga.

Bouledogue Francese di 5 anni e mezzo. Da più di 6 mesi ha abbandonato le crocchette in favore della dieta casalinga.
Dante ha subito una trasformazione: si è sgonfiato, ha perso 2 Kg, è snello, pelo folto e bianco.

Quali sono i benefici della dieta casalinga per cani?

Nel nostro caso i benefici della dieta casalinga per cani sono:

  1. Il pelo di Dante è migliorato tantissimo. Il pelo è ricresciuto sul collo dove lo aveva perso (vai all’episodio del famigerato hotspot), si è infoltito, è lucido, quasi bianco ottico (tempo fa era beige/giallino) e morbidissimo.
  2. Sia Dante che per Mia hanno sempre appetito (anche in agosto con 40°), mangiano di gusto tanto che sono sempre puntuali ed in trepida attesa nel ricevere il pasto.
  3. Ottima la digestione (mai vomitini o rigurgiti dopo il pasto), rare puzzette, pupù ben formata e solo una volta al giorno.
  4. Assestamento dei livelli della tiroide per entrambi.
  5. Non è più stato somministrato il farmaco Apoquel (per il prurito intenso) con antibiotici per lenire gli episodi di dermatite atopica.
  6. Grazie ai benefici della dieta casalinga per cani abbiamo tenuto a bada episodi di dermatite interdigitale solo con prodotti naturali e zampiluvi con acqua e sale in alta concentrazione per una decina di minuti.
  7. Ridotti i bagnetti: da uno ogni mese a un bagno ogni 3.
  8. Questi qui sotto sono i prodotti che abbiamo acquistato. Servono a curare, lenire e cicatrizzare le ferite prodotte dal leccamento scatenato dal prurito intenso che si manifesta tra le pieghe interdigitali delle zampine.

Dopo quando tempo si hanno dei miglioramenti con la dieta casalinga per cani?

Il pelo di Dante è ricresciuto dopo 3 mesi, con rinnovamento del pelo (muta), sgonfiamento e perdita del peso (fino a 2 Kg). Del resto, dopo 4 anni e mezzo di alimentazione industriale (anche se di ottima qualità – ma in presenza di ipotiroidismo non più adatta al 100%), non si possono ottenere miracoli. Ci vuole tempo, gradualità e affiancamento di cure fitoterapiche per costruire un sistema immunitario forte ed un sistema digestivo sano e stabile.

Dante attende il suo pasto o premietto (dietro a lui il frigorifero)
Dante attende il suo pasto o premietto (dietro a lui il frigorifero)

Sull’importanza della flora intestinale del cane

Come per gli umani anche per i cani la salute inizia nell’intestino. La creazione ex-novo di una flora intestinale è stata fondamentale per aiutare Dante e Mia a riequilibrarsi, essere più forti e limitare l’uso di farmaci per l’ipotiroidismo.

Per la formulazione di una dieta ad hoc sono stati presi in considerazione anche altri aspetti. La razza del proprio cane, l’attività fisica che svolge e l’età. Il quadro che ne deriva è complesso e le variabili in gioco sono tante per aspettarsi un’immediata soluzione dei problemi.

Una cosa pazzesca: entrambi si sono sgonfiati, questo perché le crocchette non pressate a freddo si gonfiano nello stomaco e di conseguenza gonfiano il cane.

Faccende domestiche

Portare avanti l’alimentazione casalinga per due cani è un grande impegno (tempo, finanze) ma non è difficile. Abbiamo trovato un metodo rigoroso ed infallibile. Dante e Mia devono mangiare, noi dobbiamo lavorare, quindi inutile lamentarsi.

  1. Abbiamo individuato 3 punti vendita per la scelta delle materie prime (ottimo rapporto qualità /prezzo di merluzzo, tacchino e pollo) e della frutta e verdura entrambe di stagione.
  2. Spezie (rosmarino e salvia) raccolte direttamente dai vasi sul terrazzo.
  3. Acquisto di una vaporiera e robot di cucina, ci aiutano tantissimo e dimezzano i tempi.
  4. Se siamo in due (con la spesa pronta) ci mettiamo due ore a smacchinare e porzionare 16/18 pasti (sennò tre ore).
  5. I pranzetti li lasciamo raffreddare ed in seguito congeliamo nei tre vani freezer del frigorifero.
  6. Il pentolame e lavabili della vaporiera / robot da cucina finiscono in lavastoviglie. I lavelli e fuochi vengono passati con l’aceto bianco perché cuciniamo 5/6 kg di pesce o carne al colpo.
  7. I fitoterapici li acquistiamo online perché il servizio è ottimo e costano meno della farmacia sotto casa. Consultiamo e confrontiamo i prezzi su Shop-farmacia.it, LinfaFarmacie, Zfarmacia.it, Efarma.it
Dante e Mia riposano beati sul loro cuscino
Dante e Mia riposano beati sul loro cuscino

Alcune perplessità e fattori da sistemare

Dante e Mia hanno perso oltre 2 Kg e si sono ‘sgonfiati’ collo e pancino. Del resto nella dieta casalinga si basa essenzialmente su proteine animali (carne bianca e pesce) e verdure cotte e crude.

Sarà un fatto psicologico ma ci fa un certo non so che vederli ‘snelli’ e non più cicciottini come lo scorso settembre. Puntiamo a un peso ideale di 13.50 per Dante e 10 Kg per Mia.

Stiamo integrando l’alimentazione casalinga con degli spuntini: mezza banana e mezza mela al giorno. Abbiamo anche introdotto un cucchiaio di riso bollito a pasto per cercare di stabilizzare il peso. Oggi Dante pesa 12 Kg e Mia 9 Kg.

La scorsa estate l’energia di entrambi era bassa. Forse perché erano proprio nel pieno del cambio di alimentazione? Sarà stato il caldo? L’età che avanza? Chissà. Fatto sta che con l’arrivo di settembre entrambi hanno ritrovato il piacere di fare una bella passeggiata, soprattutto Dante è tornato a macinare chilometri!

Se hai seguito le nostre stories su Instagram saprai che a luglio Mia ha avuto una forte reazione allergica all’antiparassitario NexGard Spectra che avevamo utilizzato nel 2020. Purtroppo l’introduzione di un farmaco ‘potente’ come questo in un percorso di disintossicazione alimentare ha provocato un’allergia cutanea e abbiamo dovuto ripiegare su prodotti naturali (blandi) all’olio di neem.

Su indicazione del veterinario abbiamo aggiunto un farmaco specifico per la filaria e che non ha scatenato nessuna reazione allergica. Considera che Dante e Mia fanno il giro dell’isolato, Dante arriva in piazza e stop. Ovvero percorsi cittadini. Le vaccinazioni sono rimandate al prossimo anno.

Dante e Mia riposano beati sulla loro brandina
Un classico estivo… la brandina!

Conclusioni

In questi 6 mesi di dieta casalinga abbiamo potuto vedere dei miglioramenti considerevoli in Dante e Mia.

La dermatite atopica stagionale, anche nei suoi episodi pruriginosi, è stata tenuta a bada solo con l’alimentazione e con prodotti naturali, il pelo di Dante è completamente ricresciuto dopo più di un anno anche sulle cicatrici lasciate dall’hotspot.

L’ipotiroidismo di Mia è regolato dal Canitroid entro i valori ma senza aumentare il dosaggio e Dante sta recuperando terreno e a breve dovrebbe entrare anche lui in un range più che accettabile.

La strada per un completo equilibrio è imboccata e ne siamo felici perché nulla aveva giovato davvero sul lungo periodo. Entrambi sono interessatissimi alla zona frigorifero e cucina, riconoscono subito il rumore del frigo che si apre e il rito della preparazione del cibo. È incredibile.

Find the Frenchie,

scritto perché provato

Find the Frenchie, scritto perché provato

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Gli integratori nella dieta casalinga.

Alimentazione casalinga. Quanto costa il cambio di dieta di Dante e Mia

Ipotiroidismo nel cane. La nostra esperienza

Ulcera oculare del cane. La nostra esperienza

Filaria del cane. Perché è importante fare la prevenzione?

La scelta del veterinario. Le nostre riflessioni

Scriviamo un articolo a settimana. Se vuoi riceverlo iscriviti subito alla nostra newsletter.
Se vuoi metterti in contatto diretto scrivi a info@findthefrenchie.com
Raccontiamo la vita di Dante e Mia sui social Facebook Instagram e Youtube
Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!