Collare o pettorina? Dipende da tanti fattori: età, carattere, fisicità. Una delle prime cose che abbiamo acquistato è stato il guinzaglio, secondariamente la pettorina per poi usare il collare. In questo articolo ti raccontiamo la nostra scelta in base al nostro ragionamento.

Collare o Pettorina. Incontri tra Bouledogue Francese
Dante e Mia, 1 anno, in passeggiata – con collare e guinzaglio in nylon – incontrano un amico Bouledogue con pettorina Julius K9
(in realtà progettata per cani impiegati per operazioni militari, di recupero, da pattugliamento)

L’importanza del guinzaglio

Il guinzaglio è lo strumento di comunicazione in passeggiata. Ci consente di stargli vicino ed al contempo gli permette di esplorare il mondo. Ricordiamoci che siamo noi il capobranco e dobbiamo essere autorevoli, non autoritari. Valgono i gesti non le parole. Pertanto, quando Dante e Mia erano cuccioli abbiamo iniziato ad utilizzare il guinzaglio lungo, di due metri per comunicare le buone pratiche. Ovvero: quanto potevano allontanarsi da noi, dove non era il caso di andare, di attendere e seguire il nostro passo, di fermarsi e non scattare come saette per raggiungere un altro cane. Insomma, attraverso il guinzaglio abbiamo presentato le nostre richieste e il nostro modo di intendere la passeggiata preludio di un rapporto basato sul rispetto e la fiducia reciproca. Di seguito alcuni prodotti Hunter che vi consigliamo:

Tipologie di guinzaglio

Il nostro raggio di azione è limitato a contesti cittadini e di campagna. Quindi ne abbiamo di due tipologie.

Guinzaglio corto di circa un metro, in pelle per la città. Così evitiamo che le persone inciampino e abbiamo il massimo controllo sui cani.

Guinzaglio lungo in tessuto tecnico di 1,50/ 2 metri, per passeggiate in campagna. I Bouledogue hanno libertà di esplorazione ma non possono scappare se vedono un gatto o un leprotto.

Sconsigliato il guinzaglio retrattile per il Bouledogue Francese perché in certe situazioni è pericoloso.

Collare o pettorina?

Collare o Pettorina?
Per noi è stato pettorina da cuccioli e collare da adulti
Dante con il collare Hunter in pelle e borchiette in metallo. Lo indossa regolarmente da 4 anni. Un must!

Dipende.

Devi tenere conto dell’età del cane, il suo carattere, eventuali patologie e caratteristiche fisiche che solo tu conosci. Per quando riguarda il Bouledogue Francese noi abbiamo optato per la pettorina quando erano cuccioli. Dopo un anno di età siamo passati al collare e non lo abbiamo più lasciato. Troviamo il collare più incisivo in certe situazioni dove avere il controllo del cane è fondamentale. Probabilmente siamo noi a sentirci più sicuri. Ah, il collare viene indossato da Dante e Mia solo in passeggiata, in casa non lo portano mai. Ne abbiamo due: uno in pelle con le borchiette in acciaio e una serie colorata in tessuto tecnico facile da pulire.

Pettorina per i cuccioli

Nel Bouledogue lo sviluppo dello scheletro avviene nel primo anno di vita. Per tanto abbiamo preferito utilizzare la pettorina al collare perché, in caso di slanci in avanti o improvvisi strattoni, l’energia del cane non si scarica solo su un punto, ovvero il collo e il testone in formazione. La pettorina ci ha permesso di educare e trattenere in sicurezza Dante sempre pronto a scattare. Nel caso di Mia… chissà forse la pettorina non sarebbe servita. È sempre stata paciosa ed ubbidiente. In ogni caso, l’abbinata guinzaglio e pettorina hanno funzionato al meglio per l’educazione alla passeggiata. Le nostre passeggiate sono iniziate in contesti piccoli e famigliari per poi andare in città e in area cani.

Pettorina ad H Bouledogue Francese
Ricordi di infanzia! Dante e Mia a 6 mesi con la pettorina ad H

La pettorina ad H

In commercio trovi diversi modelli, tra cui i più comuni sono quello ad H e la norvegese. All’epoca noi avevamo scelto un modello ad H, basico, senza fronzoli, il più semplice da utilizzare e maneggiare, lascia le articolazioni libere ed i nostri Bouledogue avevano libertà di movimento. L’imbracatura si allaccia sopra il dorso, è facile da indossare e facile da togliere. Puoi scegliere tra modelli fatti di materiali morbidi e leggeri, oppure tra altri più imbottiti. Noi ti consigliamo la via di mezzo: una leggera imbottitura traspirante per non segnare la cute. La scelta dipende dalla sua conformità toracica del tuo Bouledogue.

Fai indossare la pettorina in modo graduale

Inizialmente il tuo Bouledogue potrebbe non accettare la pettorina (così come come il collare o con il cappottino) e provare a sfilarsela perché non abituato a indossarla. Ti consigliamo un approccio graduale: mettigliela in casa per tempi brevi, magari cercando di ripetere l’azione più volte utilizzando il rinforzo positivo (una carezza, una lode, una crocchetta). Considera che ogni Bouledogue è un esemplare a sé. Fargli indossare subito il collare o la pettorina potrebbe considerarlo una costrizione e non una bella cosa che prelude alla passeggiata. Dante e Mia sanno che collare e guinzaglio significano che si scende!

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Scopri la Sezione Cucciolo: tanti articoli tutti dedicati a lui!

Gestire la solitudine del cucciolo. Leggi ora!

Cuccia per cani, quale scegliere? Leggi subito la nostra Guida!

Recensione Petzolla prato vero in casa. Utilissimo per il cucciolo

Cucciolo di Bouledogue Francese. Cosa gli serve davvero? La nostra Guida

Scriviamo un articolo a settimana. Se vuoi riceverlo iscriviti subito alla nostra newsletter.
Se vuoi metterti in contatto scrivi a info@findthefrenchie.com
Raccontiamo la vita di Dante e Mia sui social Facebook Instagram e Youtube
Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!